Registrati ora e gioca! Clicca QUI!
 
≡ Betting Exchange

Intervista ad un trader esperto della community Betting Exchange

in Traders

intervistaAbbiamo avuto il piacere di intervistare un trader esperto della nostra community che sta avendo molte soddisfazioni con il betting exchange .it, non si definisce ancora un professionista infatti al momento ha un altro lavoro ma malgrado questo ha un guadagno dai 50 agli 80 euro giornalieri con punte di 200/300 euro.

L’utente è Luigi Di Scala, i più attenti avranno già avuto modo di vedere diverse vincite anche di qualche centinaia di euro postate sul gruppo ufficiale Betting Exchange, ecco un’interessante intervista che fa capire quale è il suo approccio al punta e banca.

BettingExchange.it: “Ciao Luigi, grazie per aver accettato di condividere i tuoi risultati con tutta la community del punta e banca! Puoi raccontarci quando hai iniziato ad avvicinarti al mondo del betting exchange?”

Luigi di Scala: “Ciao a tutta la redazione e un saluto a tutti coloro che leggeranno queste poche parole con l’auspicio che possano trarvi qualcosa di utile.

Vorrei cominciare dicendo che mi sono avvicinato al betting exchange qualche anno fa, intorno al 2010 in maniera del tutto casuale!

La mia passione era rivolta ai mercati finanziari dove ho cominciato a fare trading ed un giorno leggendo proprio un articolo sul betting exchange (allora lanciatissimo nel Regno Unito), lessi che era nato per conciliare due passioni: quella delle scommesse tradizionali e quella dei mercati finanziari.

Nacque così la borsa delle scommesse ed è proprio a questo punto che ho rivolto la mia attenzione al betting exchange”.

BE.it: “Perché preferisci il betting exchange alle scommesse tradizionali?”

LDS: “Preferisco l’exchange rispetto alle scommesse tradizionali perché negli anni ho notato che chiunque abbia scommesso tradizionalmente nel lungo periodo è andato in perdita, o meglio almeno il 95% degli scommettitori si è trovato in questa situazione.

Quindi chi vince se tutti perdono? la risposta è il Banco. Mentre con l’exchange sei tu a decidere se vuoi essere il banco per una volta, lasciando agli altri la responsabilità di puntare una tua quota.

Altro fattore che mi fa preferire il punta e banca alle scommesse classiche è proprio la possibilità di correggere un eventuale errore di valutazione potendo chiudere un trade in tempo limitando la perdita, cosa che sarebbe molto più difficile con le scommesse tradizionali, o meglio non ti permetterebbero di recuperare la stessa percentuale di investimento iniziale.

Diciamo che non uso scommesse tradizionali intese come multiple, e se volessi scommettere su una singola è ovvio che lo faccio sulla piattaforma di trading in quanto la quota di partenza è più alta!”

Guida: Come iniziare con il Betting Exchange (Punta e Banca)

BE.it: “Quanto tempo c’è voluto prima di iniziare a vincere con continuità?”

LDS: “Questa domanda è molto difficile perché la continuità vera e propria ancora devo trovarla, infatti ancora non mi definisco un professionista, diciamo che ho ancora bisogno di lavorare 🙂

Ma nel betting exchange come nei mercati finanziari tutti devono subire un periodo dove le perdite sono sicuramente maggiori delle vincite, a volte scoraggianti addirittura, ma purtroppo fanno parte di un processo mentale che un giocatore deve maturare, e senza queste sconfitte non si acquisisce la dimensione di quello che si sta facendo.

Personalmente credo di aver passato questo momento, credo di essere nel terzo dei quattro passaggi che mi sono prefissato prima di poter dire di vincere solamente in questa disciplina.”

BE.it: “Cosa ne pensi dell’arrivo del punta e banca in Italia?”

LDS: “Il betting exchange .it l’ho visto fin da subito come un passo importante per noi giocatori italiani, se vi è un modo per vincere con le scommesse questo non può prescindere dal punta e banca, quindi dal primo giorno che venne lanciato in Italia ho cominciato ad usarlo con continuità, se non ricordo male era una partita della Juventus delle 18.00!”

BE.it: “Preferisci Betfair o Betflag?”

LDS: “Per motivi di esperienza è ovvio che Betfair è il favorito, parliamo del leader mondiale del settore. Mi sono comunque cimentato nello sperimentare Betflag nelle ultime settimane per studiare una strategia personale che sto ultimando, e spero un giorno di pubblicarla nella community betting exchange. Ovvio che i pro a favore di Betfair si fondano su una liquidità molto superiore a quella di Betflag, e vorrei aggiungere anche una piattaforma esteticamente migliore per il miei gusti. Betflag comunque è nata da poca direi di rifare una valutazione tra qualche mese.”

Su quali bookmaker giocare: Siti punta e banca in Italia

BE.it: “Puoi darci qualche dato dei risultati ottenuti fino ad oggi con il betting exchange .it?”

LDS: “Vorrei cominciare a parlare dei risultati ottenuti con il punta e banca .it in termini di percentuale, perché secondo me ogni persona che si avvicina al betting deve parlare di guadagni in questi termini.
Un buon guadagno a mio avviso va dal 5 al 10% al giorno, ovvio che chi parte da 1000 euro guadagnerà dai 50 a 100 euro al giorno, chi parte dai 50 euro ne guadagnerà solo 5, ma in termini di percentuali, di difficoltà e di bravura è la stessa cosa.

Io qualche volta supero di gran lunga questa percentuale, ma sono proprio quei momenti dove posso commettere errori. L’ultima volta che ho provato a misurare quanto potrei guadagnare spingendo il rischio al massimo sono partito con 2 euro e a fine match erano diventati ben 14, ma più volte ho rischiato di perderli.

Al momento mi sono ritrovato anche a guadagnare 200/300 euro al giorno, ma una buona media per il mio profilo di rischio è di 50/80 euro per giorno.”

BE.it: “Calcio e Tennis. Quali sono le differenze tra questi due sport e dove ti trovi meglio?”

LDS: “Le differenze tra calcio e tennis sono infinite, non solo perché si parla di due sport diversi, ma perché è diverso proprio il tipo di approccio alla scommessa.

Con il calcio abbiamo un’oscillazione delle quote irrisoria rispetto al tennis (salvo momenti nei quali si segnano gol), mentre nel tennis bisogna rincorrere le quote e spesso non si riesce ad afferrarle in tempo tanto che cambiano con velocità. Nel tennis un solo 15 fa salire una quota anche di mezzo punto.

Il tennis per me è affascinante come scommessa perché somiglia tantissimo alla borsa delle azioni, e con una buona lettura si può prevedere il movimento del grafico della quota, poi vi sono casi dove si possono commettere errori ovviamente.

Il calcio invece è un po’ più semplice ma devo anche ammettere che ti fa vincere molto meno eccetto casi particolari dove assistiamo a ribaltamenti del risultato o situazioni particolari che fanno oscillare le quote con decisione.

Voglio però precisare che nel tennis puntare su una quota 8.00 non è così sbagliato come invece potrebbe esserlo nel calcio, o comunque bancare grosse somme su quote intorno alla quota 1.05 nel tennis non è da pazzi!

Io preferisco il Tennis quando voglio fare scalping puro, quando voglio provare un po’ di adrenalina in più e quando si presentano delle determinate situazioni che io ritengo favorevoli, mentre scommetto sul calcio quando voglio magari gustarmi una partita poiché amo questo sport.”

Strategie: Strategie betting exchange

BE.it: “Quali strategie utilizzi per fare trading con il Calcio?”

LDS: “Per il calcio come voi avete insegnato esistono molte strategie, le più svariate e quindi non vi è una strategia in particolare che un buon trader deve usare in quanto sarebbe sbagliato, le strategie si cambiano anche a partita in corso, ma ad essere onesto io personalmente non vado alla ricerca di strategie complesse che spesso ti danno un guadagno irrisorio, sono molto più diretto magari bancando un pareggio e poi ripuntandolo, o facendo un po di trading sugli over/under.

Non scommetto MAI sulla favorita ad inizio match o durante il primo tempo a meno a che la squadra in questione dimostri chiaramente di poter passare in vantaggio.

Non scommetto mai su under/over dove un singolo goal potrebbe farmi perdere tutta la scommessa o comunque potrebbe pesantemente condizionarmela, ad esempio under 0,5 o 1,5 poiché va contro la mia logica, non posso permettere che un episodio fortunato o sfortunato mi faccia perdere o vincere, la fortuna non è sempre dalla nostra parte!”

BE.it: “Quale sono le tecniche punta e banca che utilizzi per vincere con il Tennis?”

LDS: “Per il Tennis, dopo averlo osservato, studiato e cercato di comprendere ho adottato un mio modo di fare trading, non mi fido mai delle quote che mi vengono proposte, sono troppo generiche e legate al nome del tennista, io calcolo a mio modo di vedere quante possibilità realmente un giocatore ha di vincere contro il suo avversario, spesso le quote che trovo in prelive sono molto più basse d quelle che invece attribuisco io e quindi per me quella quota è da bancare.

Durante una partita di tennis spesso mi trovo a bancare quote che magari prima puntavo erroneamente, ad esempio con quota 1.10, e spesso mi mangiavano parte del capitale. Devo dire che adesso me lo stanno restituendo con gli interessi.

Ieri ad esempio ho puntato una quota ad 8.00 e alla fine quel tennista ha vinto. Questa non è stata bravura mia perché comunque le possibilità che perdesse erano sicuramente maggiori di quelle che potesse vincere, ma a quel momento le quote non rispecchiavano la realtà dei fatti dove bastava solo un break per rimettere a posto il terzo set, certo era l’ultima chance a disposizione altrimenti la partita sarebbe finita ma vi erano le possibilità.

Quindi con il tennis sono sempre alla ricerca di value bet ovvero quelle quote che a mio avviso non rispecchiano le reali possibilità dei giocatori in campo.”

Strategie: Quali sono le migliori strategie?

BE.it: “Quanto conta la psicologia per vincere con il Betting Exchange”

LDS: “La psicologia nel betting exchange è fondamentale, direi che è la prima cosa su cui uno scommettitore deve lavorare.

L’ultimo step dei quattro passaggi di cui parlavo prima è proprio quello psicologico, e lo ritengo il più importante quindi anche il più difficile da conquistare, un buon trader deve sapere sempre cosa sta facendo, quando farlo, come esporsi, quando accettare una sconfitta, e quando chiudere un guadagno.

Tante volte ho fatto trading con degli amici che cercano di seguirmi, spesso aprivamo insieme una posizione, dopo poco io la chiudevo anche con solo 5 euro di guadagno mentre loro attratti da guadagni maggiori si trovavano poi a chiudere in rosso.

Sapete adesso cosa fanno i miei amici? mi consigliano loro di chiudere con 4 euro di guadagno, rischiando addirittura meno di prima. Questa è una delle sfaccettature di come la psicologia sia determinante.”

BE.it: “Grazie per i preziosi consigli che hai condiviso con tutta la community betting exchange, vogliamo farti un’ultima domanda, quale è il primo consiglio che vuoi dare a chi si sta avvicinando al betting exchange o a chi ancora non ha trovato la giusta via per vincere con continuità?”

LDS: “Per chi si sta avvicinando al punta e banca voglio dire di considerarlo un divertimento, un passatempo.

Come tutte le discipline va studiata e questa maggiormente perché implica soldi che spesso vengono guadagnati con il nostro sudore.

Se un giorno poi vi troverete a guadagnare con frequenza e regolarità non accelerate perché fareste l’errore più grande che possiate fare, quello di sottovalutare il rischio!

Buon betting a tutti e grazie per aver letto queste parole, un ringraziamento particolare a Giulio Giorgetti!”

Clicca qui per registrarti a Betfair con il nostro bonus esclusivo!

Clicca qui per registrarti e iniziare con il Betting Exchange!




{ 3 commenti }
  • Sasa Laddaga

    grazie tante del consiglio complimenti!!!

    Rispondi
  • pino

    Complimenti e grazie per i tanti suggerimenti!

    Pino

    Rispondi
  • armando-10

    Spero di arrivare anche io a questi risultati, mi ha molto motivato questa intervista! 😀

    Rispondi
Scarica Gratis la Guida Betting Exchange in PDF:
– Introduzione al Betting Exchange
– Differenze con le scommesse tradizionali
– I vantaggi del Punta e Banca
– Cosa significa puntare e bancare scommesse
– Cosa è l’abbinamento delle scommesse
– Cosa è lo Scalping
– Come fare soldi prima che inizi l’evento
– Gli strumenti per fare soldi con il Punta e Banca

CLICCA QUI PER AVERLA (E’ GRATIS)!

Inserisci un commento o una domanda

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!