Registrati ora e gioca! Clicca QUI!
 
≡ Betting Exchange

Market Maker: cosa sono e come agiscono nel Betting Exchange

in Guida Scommesse

market-makerSappiamo che nel Betting Exchange esistono coloro che puntano, coloro che bancano e poi c’è il bookmaker che fornisce la piattaforma. Esiste poi il Market Maker, una figura più tecnica, di cui si trovano poche informazioni ma che è fondamentale per un buon funzionamento di una piattaforma punta e banca.

Cosa è il Market Maker?

Con il termine Market Maker (MM), tradotto in italiano creatori del mercato, sono indicati i grandi clienti, persone individuali o società, che immettono liquidità nelle piattaforme Betting Exchange sia in modalità punta che banca.
Spesso vi sarà capitato di vedere che su partite che si giocheranno in futuro già sono disponibili delle quote da puntare e bancare, ad esempio con 72 ore di anticipo possiamo vedere una situazione di questo tipo per il posticipo del lunedì di Bundesliga 2, nel caso specifico St Pauli – Union Berlino.

partita futuraCome notiamo sono presenti 108 euro già abbinati ma soprattutto è già presente liquidità per un evento non imminente.

Questa liquidità può essere inserita sia dai classici utenti sia dai market maker che sono in genere clienti che immettono sul mercato ogni giorno decine di migliaia di euro dando un grosso impulso al funzionamento delle piattaforme betting exchange.

I market maker muovono milioni di euro ogni mese e in termini assoluti si comportano come dei clienti normali solo che lo fanno su grossi volumi.

Quale è il vantaggio?

I bookmaker vedono di buon occhio la presenza dei market maker perché immettono sul mercato grandi iniezioni di liquidità dando quindi modo agli utenti di trovare già delle quote preimpostate sul molte partite e su molti mercati.

Il vantaggio dei market maker è che  possono poi contattare il bookmaker per ottenere condizioni di favore sulle commissioni.

Come fanno a guadagnare i market maker?

Diciamo subito che si tratta di grandi clienti, in genere vere e proprie società con tanto di partita IVA, che cercano di trarre dei piccoli profitti su grandissimi volumi. Ogni mese muovono milioni di euro, quindi si tratta di una tipologia di soggetti molto rari, in genere ogni bookmaker ha pochissimi market maker che operano sulla sua piattaforma.

Il metodo classico in genere è quello di individuare quella che viene chiamata una quota corretta, una fair odd, una volta determinata si apre una posizione in Punta e una in Banca con pochissimi tick di differenza e si attende che il mercato le abbine.

Ad esempio facciamo l’ipotesi del match visto nello screenshot precedente, facciamo conto che il market maker ritiene che per la vittoria del St. Pauli la quota corretta sia di 2.32 può piazzare una scommessa in Punta di 2.34 e bancarla a 2.30. La differenza tra 2.34 e 2.30 rappresenta lo spread di guadagno, in questo caso 4 tick (punti).

Abbiamo visto come diventare dei bookmaker con il betting exchange attraverso l’inserimento di quote personalizzate. Quello che fanno i Market Maker in pratica è sfruttare al massimo questa possibilità cercando di lavorare su grandi numeri.

L’esempio precedente mostra un guadagno di 4 tick ma ogni singolo Market Maker può decidere di utilizzare una strategia piuttosto che un’altra.

Per certi aspetti la tecnica può ricordare la tecnica dello scalping ma il caso dello scalper è un po’ differente, non è detto che decida di immettere quote personalizzate e comunque in genere si tratta di un singolo individuo che non muove cifre così elevate.

E’ chiaro che chi opera come market maker è difficilmente un singolo utente proprio perché si necessità di una disponibilità finanziaria molto importante, inserire sul mercato svariati milioni di euro è un’operazione che solo poche strutture possono fare.

Clicca qui per registrarti e iniziare con il Betting Exchange!




{ 3 commenti }
  • Michele Marcucci

    Salve, complimenti per il sito davvero bellissimo! I vostri articoli sono sempre interessantissimi. Vorrei sapere se per il punta e banca in Italia saranno presenti i market maker?

    Rispondi
    • Redazione

      Ciao Michele, grazie per i complimenti.
      Alcuni grossi clienti saranno sicuramente presenti sul betting exchange .it, bisognerà vedere quale sarà la loro capacità soprattutto su un mercato che avrà bisogno di tempo per iniziare a rodare bene.

      Rispondi
  • tibli

    Speriamo che ce ne siano diversi di questi market makers allora in maniera tale da avere una liquidità sufficiente

    Rispondi
Scarica Gratis la Guida Betting Exchange in PDF:
– Introduzione al Betting Exchange
– Differenze con le scommesse tradizionali
– I vantaggi del Punta e Banca
– Cosa significa puntare e bancare scommesse
– Cosa è l’abbinamento delle scommesse
– Cosa è lo Scalping
– Come fare soldi prima che inizi l’evento
– Gli strumenti per fare soldi con il Punta e Banca

CLICCA QUI PER AVERLA (E’ GRATIS)!

Inserisci un commento o una domanda

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!