Registrati ora e gioca! Clicca QUI!
 
≡ Betting Exchange

Benvenuto sul sito Betting Exchange il punto di riferimento per il Punta e Banca in Italia qui trovi le migliori guide, strategie e notizie sempre aggiornate.
> Cosa è il Betting Exchange?
> Guida al Punta e Banca
> Clicca qui per Registrarti e Iniziare subito!

Betting Exchange in Italia ora è ufficiale via libera della UE

Dopo il periodo di stand still del 18 maggio 2012 è arrivato come previsto il via libera da parte della EU al decreto che regolamenta il Betting Exchange in Italia presentato nel Gennaio 2012 da AAMS.

Il Betting Exchange rappresenta una rivoluzione per il mercato delle scommesse in Italia in quanto consente di poter utilizzare la modalità di scommesse preferita dagli utenti di tutto il mondo.

Con il Betting Exchange infatti sono gli utenti stessi a poter puntare e bancare quote tra di loro consentendo una flessibilità nel gioco delle scommesse migliore rispetto alle puntate a quota fissa che sono al momento disponibili in Italia.

Il primo periodo di stand still era previsto per il 17 Aprile 2012, poi nell’ambito della Comunità Europea i rappresentati della Spagna avevano fatto richiesta di integrare il decreto con alcuni elementi per ottimizzare alcuni punti poco chiari. Dopo che il documento è stato aggiornato la Comunità Europea ha dato ora il via libera al Betting Exchange in Italia senza prolungare il periodo di stand still.

In merito ai tempi per vedere live il Betting Exchange è ancora presto per fare delle valutazioni al momento è possibile confermare che verrà fatto entro il 2012, probabilmente a partire dal mese di Novembre.

Il palinsesto su cui sarà possibile puntare e scambiare scommesse è lo stesso dell’attuale sistema AAMS, i bookmaker italiani con regolare licenza possono iniziare così a creare le loro piattaforme di gioco a partire da Betfair inventrice della scommesse in modalità Betting Exchange e che sarà la prima a sbarcare sul mercato italiano.

Siti di scambio scommesse in Italia e nel mondo

La possibilità di puntare e scambiare scommesse in Italia ancora è un miraggio dovuto al fatto che i tempi per l’introduzione del Betting Exchange ha rallentato per alcune modifiche richieste dalla Comunità Europea, e in particolare da parte dei rappresentati della Spagna, al decreto presentato da AAMS per questo motivo ad oggi l’unica possibilità offerta è quella di giocare su siti di bet exchange nel resto del mondo.

Il problema sostanziale è che per i cittadini italiani non è possibile giocare sui siti stranieri, in quanto la normativa prevede che solo i siti di scommesse AAMS possono operare sul territorio italiano. Essendo però la normativa sul Betting Exchange ancora in fase di definizione in Italia non esiste nessun sito di scambio scommesse AAMS in questo momento. Nel resto del mondo i siti più famosi di Bet Exchange sono Betfair.come e Betdaq.com.

Betfair.com è sicuramente il migliore, in quanto è stata Betfair stessa, società londinese, a creare la modalità di scommessa Punta e Banca quindi chi meglio di lei può insegnare al mondo come funziona. Betdaq invece è una sorta di seconda scelta che si trova ancora molto distante dalla semplicità di utilizzo di Betfair.

Esistono poi altri siti di scambio scommesse nel mondo ma che non sono sicuri, dai nostri test abbiamo potuto vedere che spesso ci sono stati problemi soprattutto nel trovare molti utenti con cui scambiare le quote. Infatti un sito di Betting Exchange non funziona bene se non c’è un numero abbastanza alto di utenti considerando che lo scambio di scommesse tra gli utenti è proprio il punto di forza di questa modalità di gioco. In Italia saremo fortunati poichè i cittadini italiani sono amanti del gioco d’azzardo quindi i siti di scambio scommesse in Italia potranno funzionare molto bene.

Nel frattempo dobbiamo ricordare che è illegale giocare sui siti .com non autorizzati da AAMS, quindi in questo momento non è possibile giocare ne sul sito betfair.com ne sul sito betdaq.com. Eventuali tentativi di bypassare il blocco AAMS sono anche essi illegali.

C’è poi da considerare che l’Italia ha proposto di introdurre il concetto di liquidità europea, questo dovrebbe aiutare ad aumentare ulteriormente il bacino di utenti nel Betting Exchange AAMS.

Sicuramente comunque entro l’anno 2012 ci sarà il via libera da parte dello Stato al Punta e Banca si tratta solo di aspettare qualche altro mese e quello che possiamo già anticipare è che sicuramente il primo sito di scambio scommesse in Italia sarà Betfair.it dopo che già avuto successo con la sua piattaforma in tutto il mondo.

Con il Betting Exchange AAMS di betfair.it quindi tutti gli utenti italiani potranno finalmente divertirsi a puntare e bancare scommesse come un vero e proprio bookmaker.
Per quanto riguarda Betdaq invece sembra che ancora non sia interessato ad entrare nei siti di scambio scommesse italiani e questo ci sembra un grosso errore strategico da parte del bookmaker, in quanto il mercato del gioco online in Italia è molto vasto e allettante.

Su questo sito nato per essere il punto di riferimento in Italia per il Betting Exchange vi terremo sempre informati su tutte le ultime novità, nel frattempo ringraziamo tutti gli utenti che già ci stanno seguendo numerosi e siamo solo all’inizio.

Per maggiori informazioni suggeriamo la lettura dei seguenti articoli:
Come funziona il Betting Exchange
Blocco AAMS per siti illegali

Inoltre ricordiamo che è già possibile comunque registrarsi al sito Betfair.it, facendolo ora si avranno due vantaggi, si diventerà i primi utenti a poter utilizzare il Betting Exchange in Italia appena disponibile e si potranno godere delle offerte esclusive che farà Betfair per il suo lancio. Nel frattempo è naturalmente possibile scommettere con la modalità classica dei bookmaker AAMS.

Betting Exchange in Italia, novità previste il 18 maggio 2012

Il 18 maggio 2012, questo è il nuovo termine su cui tutti gli scommettitori possono avere un occhio ma sia chiaro purtroppo non è ancora la scadenza definitiva. Per dare più chiarezza alle varie fasi per la presenza del Betting Exchange in Italia è necessario partire da Gennaio 2012, quando AAMS ha inviato alla Comunità Europea il decreto legge per la sua approvazione.

Si attendeva una risposta per il 17 aprile che è stato dilazionata però al 18 maggio 2012. Questo perché la Spagna avrebbe indicato che ci sono delle lacune nella proposta italiana, più precisamente sono da definire meglio alcune regole relative alla condizione della “liquidità internazionale”.

Infatti pur essendo molto vasto il mercato delle scommesse online in Italia, AAMS ha introdotto la possibilità di far partecipare alla piattaforma anche altri operatori internazionali, questo permetterebbe di avere una sorta di Betting Exchange europeo che sarebbe fantastico per tutti gli scommettitori.

E’ risaputo che più utenti sono presenti nel Betting Exchange più c’è la possibilità di ottenere ottime quote. La Spagna in realtà non è andata contro l’Italia, semplicemente è favorevole ad una idea di questo tipo ma vuole che sia coordinata fra tutti gli Stati membri in maniera tale da gestire al meglio il monitoraggio antifrode e le tassazioni.

Ritornando alla data del 18 maggio 2012 il Betting Exchange non sarà subito disponibile, bensì verrà data la risposta della Comunità Europea, i tempi quindi si allungano anche se non di molto. Considerando la volontà di molti stati europei Italia e Spagna in primis di introdurre questo sistema di gioco per attrarre capitali che al momento sono veicolati, spesso anche illegalmente in Inghilterra, possiamo considerare che possa esserci un OK per l’introduzione entro Settembre 2012.

Una volta presentato il decreto legge infatti saranno necessarie delle settimane per far si che il software venga realizzato o, come nel caso di Betfair, riadattato alla specifica normativa italiana/europea. Considerando poi che in Italia durante l’estate il Paese si ferma è possibile che si arriverà a Settembre 2012 e comunque prima dell’inizio della Serie A. Quindi niente Betting Exchange per gli Euro 2012.

La notizia positiva per gli amanti delle scommesse online in Italia è che comunque c’è un forte interesse e che la direzione è quella giusta.

Quote Betfair: quote scommesse del bookmaker Betfair

Quote e scommesse online. Gli italiani sono ormai dei grandi appassionati del mondo del gambling online da quando c’è la possibilità di scommettere online sono in molti a documentarsi su quali sono i migliori bookmaker che offrono le migliori quote. Le quote Betfair sicuramente rappresentano l’alternativa migliore nel settore del gioco online per quanto concerne le scommesse sportive.

Prima di dire perché le quote Betfair sono le migliore bisogna fare una premessa. Bisogna che al momento  tutti i bookmaker legali in Italia, cioè con licenza AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), hanno quote scommesse piuttosto simili, questo è dovuto ad un sistema normativo ed ad una tassazione che portano i bookmaker a calmierare le loro offerte. Quindi il mito del miglior bookmaker con le migliori quote online è da sfatare, non esiste un sito di scommesse migliore di un altro. Può capitare infatti che un sito abbia una migliore quota per il segno 1 ma una quota peggiore per il segno X o per il segno 2, oppure per goal/nogoal o per l’under/over. Le quote migliori le abbiamo su Betfair.com, che però in Italia è considerato illegale in quanto non è in possesso di licenza AAMS.

Le quote Betfair del sito .com sono le migliori per un semplice motivo, non sono offerte dal bookmaker ma bensì dagli utenti stessi tramite il Betting Exchange. Abbiamo già detto come nel Betting Exchange (Punta e Banca) siano i giocatori stessi a puntare e soprattutto a bancare le quote e fungono da veri e propri bookmaker. Per questo motivo c’è un’offerta migliore delle quote scommesse classiche.

La buona notizia è che il sito betfair.it sta per introdurre il Betting Exchange in Italia con la sua piattaforma, si attende solo il via libera ministeriale che dovrebbe esserci il 18 Maggio 2012. A quel punto ci sarà bisogno dei soli tempi tecnici affinché Betfair Italia introduca e riadatti la piattaforma già disponibile in Gran Bretagna e potrà offrire al mercato italiano il Punta e Banca. Se le quote dei bookmaker AAMS sono tutte uguali in questo momento con il Bet Exchange le quote Betfair saranno le migliori del mercato.

Giocare con le quote Betfair del .com è quindi illegale e non lo consigliamo anche perché la normativa italiana sul gioco d’azzardo è ben fatta, tutela i cittadini, evita che i cittadini minorenni giochino ed è quindi giusto il blocco AAMS.

L’attesa per le nuove quote Betfair è altissima ma manca veramente poco, considerando i tempi tecnici potremmo avere presto la possibilità di puntare e bancare in Italia in tutta libertà contro altri centinaia di migliaia di utenti registrati al bookmaker.

Per chi vuole essere il primo a sperimentare la piattaforma Betfair Exchange in Italia può registrarsi tramite il link riportato di seguito.

Scommesse: arriva il palinsesto “personalizzato” per i bookmaker

Il 2012 è un anno importante per il settore delle scommesse sportive, dopo l’annuncio dell’arrivo del Betting Exchange in Italia, AAMS sta ora lavorando sulla regolamentazione del palinsesto personalizzato. Con l’introduzione delle scommesse “personalizzate” ogni bookmaker potrà chiedere l’autorizzazione a AAMS per inserire nel proprio palinsesto quote su eventi anche non sportivi come ad esempio fatti di cronaca o gossip.

Alcuni esperimenti si sono già avuti con le scommesse sul vincitore del Festival di Sanremo e sui vincitori degli Oscar ma in quei casi l’offerta era uguale per tutti i bookmaker ed era decisa a priori da AAMS. Con l’introduzione del palinsesto personalizzato invece sarà ogni singolo bookmaker che potrà chiedere l’inserimento di specifici eventi. Il palinsesto personalizzato sarà reso disponibile sia nelle ricevitorie terrestri che nei siti online dei bookmaker.

Non sarà possibile chiedere l’inserimento di eventi con contenuti discriminatori relativi a sesso, razza e non si potrà inoltre ottenere quote sulle elezioni politiche. I bookmaker potranno invece utilizzare le scommesse personalizzate su eventi meteorologici o altre eventi sportivi differenti dal palinsesto classico come ad esempio il numero di calci d’angolo, di punizione o altro.

Dopo il Betting Exchange di sicuro anche questa novità aiuterà a far crescere il mercato italiano delle scommesse sportive a vantaggio degli scommettitori e delle casse dello Stato.

Il Betting Exchange in Italia non prima del 2013

Il Betting Exchange in Italia non prima del 2013

Aams invia a Bruxelles provvedimento per il Punta e Banca

Il Betting Exchange si avvicina al suo sbarco in Italia: l’AAMS ha infatti appena inviato la disciplina per il Punta e Banca all’Unione Europea che ora dovrà approvare il tutto. I tempi sono stabiliti: si parla di un iter di almeno tre mesi, quindi per vedere attuato il provvedimento si dovrà attendere una data successiva al 17 Aprile 2012. Ma cosa prevede il provvedimento che regola il Betting Exchange in Italia? Innanzitutto la puntata minima prevista è di 50 centesimi, così come i multipli di gioco, mentre la vincita massima è di 10mila euro.

Il Betting Exchange è in assoluto la modalità di gioco preferita dagli utenti da tutto il mondo perché consente di avere delle quote migliori rispetto alle scommesse classiche attualmente presenti in Italia. Sono infatti proprio gli utenti a fungere non solo da scommettitori ma anche da “banco” come un vero bookmaker.

Betfair è il leader mondiale di questa tipologia di gioco e gode del vantaggio di avere già alle spalle moltissimi anni di esperienza e una serie di strumenti all’avanguardia per gli utenti. Si potrà scommettere su tutte le partite del palinsesto AAMS e in modalità analoga a quella attuale sarà necessario validare le giocate tramite procedura SOGEI.

In questo caso i bookmaker non fungeranno più quindi da banco ma metteranno a disposizione la piattaforma di gioco facendo incontrare gli utenti e consentendogli di effettuare le scommesse su tutti gli eventi sportivi in corso. Gli operatori potranno trattenere sulle transazioni un massimo del 10% delle somme vinte dagli utenti.

Si ricorda che in Italia la normativa sulle scommesse è regolamentata dalla Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) che si occupa di verificare il corretto funzionamento delle giocate, di verificare che non ci siano anomalie e di tutelare gli utenti tramite il gioco sicuro.

Si prevede l’introduzione del Betting Exchange in Italia non prima dell’ultimo trimestre del 2013.

Quali tipi di scommesse sono disponibili sui siti AAMS

La “febbre del gioco” (ovviamente sempre moderato) sta prendendo sempre più persone: Leggi l’articolo completo »

Blocco AAMS del sito Betfair.com: vietato cambiare i DNS

Il blocco AAMS compare nel caso in cui si provi a raggiungere il sito Betfair.com, e in particolare compare il messaggio “Avvertenza – Sito Non raggiungibile” con i DNS standard.
Questo messaggio è presente poiché la normativa italiana sul gioco online prevede che solo le società provviste di regolare autorizzazione possono operare nel territorio nazionale.

Betfair è il leader mondiale del Betting Exchange e il sito inglese betfair.com non possiede della regolare licenza, pertanto il blocco AAMS scatta anche nei suoi confronti. Molto differente è il sito Betfair.it che invece gode di regolare autorizzazione e in cui è possibile giocare liberamente. Bisogna quindi distinguere tra il sito .com, illegale in Italia e quello .it completamente legale. Alcuni utenti sono stati indotti in passato a giocare su siti .com come ad esempio Betfair.com tramite la modifica dei DNS. Questo tipo di attività è essa stessa illegale in quanto i cittadini italiani possono giocare solo sulle piattaforma autorizzate AAMS.

Blocco AAMS Betfair

In genere chi invita al cambio dei DNS sono siti che commettono il reato di promuovere siti illegali non curandosi dell’attuale normativa e inducendo gli stessi giocatori a commettere la stessa infrazione. Quindi, se tecnicamente il cambio dei DNS è una pratica che si può realizzare, da un punto di vista normativo trovare questo escamotage per raggiungere il sito non cambia la sostanza. In pratica è vietato modificare i DNS se lo scopo è quello di commettere il reato.

In Italia esiste una legge ben precisa sul gioco online ed è AAMS a regolarizzarlo, l’Amministrazione Autonoma per i Monopoli di Stato si assicura che i cittadini residenti in Italia giochino solo su siti che hanno passato i requisiti di sicurezza imposti dall’autorità bloccando invece l’accesso a tutti i siti illegali.

Si tratta di una forma importante di tutela nei confronti degli italiani che hanno così la garanzia di giocare su siti sicuri, testati da AAMS, in cui i giocatori hanno la tranquillità di poter effettuare depositi e prelievo con carta di credito, Postepay, Paypal o bonifico bancario utilizzando solo siti certificati.

AAMS inoltre garantisce che ci siano dei seri controlli per evitare la ludopatia nei giocatori impostando alcuni limiti prefissati e altri limiti scelti dal giocatore stesso. Ad esempio per le scommesse sportive ci sono dei limiti di vincita di 10.000 euro per singola giocata inoltre ci sono dei limiti di deposito e prelievo che obbligatoriamente un giocatore che utilizza siti legali deve indicare all’apertura del conto. Per questo motivo sono previste nel prossimo futuro pesanti multe da 10 a 20 volte il giocato per chi utilizza i siti illegali.

Molti giocatori sono stati indotti a giocare sul sito betfair.com o betdaq.com proprio per la presenza del Betting Exchange, l’innovativa modalità di scommettere che prevede la possibilità degli scommettitori di bancare e puntare le partite. Adesso neanche questa motivazione sarà utile per giustificare il reato di raggiungere siti illegali tramite la modifica dei DNS in quanto il Betting Exchange in Italia sarà disponibile entro l’estate 2012.

L’arrivo del Betting Exchange in Italia aiuterà a tutelare tutti gli scommettitori e garantire che siano pagate regolarmente le tasse nel nostro Paese. Infatti alcuni giocatori disattenti magari indotti da siti che promuovono siti illegali non sanno che oltre ad essere vietato il gioco sui siti .com è anche nocivo per l’Italia. Chi gioca su siti esteri, “regala” soldi alle nazioni estere le quali in genere non pagano nessuna tassa all’Italia, inoltre altra cosa importante da conoscere è che le eventuali vincite fatte all’estero dovrebbe essere indicate nella dichiarazione dei redditi mentre le vincite fatte con AAMS sono già tassate alla base.

Non rimane quindi che aspettare che arrivi il Betting Exchange su Betfair.it, molto probabilmente il primo bookmaker a offrire questa modalità di gioco considerando che Betfair è il leader indiscusso e ha già a disposizione questa piattaforma. Nel frattempo è possibile giocare sui siti AAMS con la modalità di scommesse classica.

Cosa sono i siti AAMS

A quasi tutti è capitato di buttare l’occhio i due simboli che compaiono in tutti i siti di scommesse, il mezzo timone tricolore con la scritta “gioca responsabile” e il lodo dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. Leggi l’articolo completo »

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!