≡ Betting Exchange

Il Betting Exchange ha quote più alte dei bookmaker tradizionali

in Guida Scommesse

Uno dei vantaggi storici del Betting Exchange è che ha quote più alte rispetto ai bookmaker tradizionali, ma anche se molti sono attratti da questo aspetto, si tratta solo di una minima parte dei benefici che si ottengono con il suo utilizzo. Vediamo di seguito degli esempi pratici.

Betting Exchange: Quote più alte e molto di più!

Il Punta e Banca è la tipologia di gioco utilizzata dagli scommettitori professionisti e di certo non è questo l’unico vantaggio; potete trovare un bel confronto all’interno dell’articolo del sito PronosticiCalcio.com: BETTING EXCHANGE VS SCOMMESSE TRADIZIONALI? 13 A 0!.

Esempio pratico: Betting Exchange vs Bookmaker Tradizionali

Facciamo di seguito un esempio pratico per mostrare in pochi semplici passi quanto sia più vantaggioso in generale utilizzare il Punta e Banca anche per effettuare scommesse in modalità tradizionale, visto che ha quote migliori.
Prendiamo la partita di Serie A Sassuolo – Empoli e consideriamo l’ipotesi di un 1X, analizziamo la quota del cosiddetto Sportsbook, cioè il bookmaker tradizionale, e poi il corrispettivo in modalità Betting Exchange.
Utilizziamo ai fini della simulazione il sito Betfair, poiché permette entrambe le modalità di gioco. Le catture di seguito riportate sono state fatte allo stesso momento, poche ore prima dell’inizio del match.

Esempio con Sportsbook

Partiamo dallo Sportsbook:

Come è possibile vedere 1X è dato a 1.25. Quindi per intenderci se scommettiamo 10 euro a 1.25, abbiamo una vincita netta di 2,50, quindi ipotizzando una cassa iniziale di 10 euro e ipotizzando una scommessa vincente, avremo sul conto 12,50 totali. In pratica abbiamo avuto un profitto netto del 25%.

Esempio con Betting Exchange (Punta e Banca)

Ora invece vediamo cosa succede se facciamo la stessa scommessa in modalità Betting Exchange, utilizzando sempre Betfair:

Facciamo uno zoom per migliorare la leggibilità:

L’equivalente di un 1X nel Betting Exchange è il cosiddetto banca 2 e come si può vedere, con un rischio di 10 euro (che corrisponde all’importo scommesso) si ha un utile netto (già calcolata la commissione) di 3,39 euro. Quindi replicando l’esempio precedente se si ha una cassa di 10 euro e la scommessa è vincente, alla fine si avranno 13,39, quindi un guadagno netto del 34% circa.
La differenza tra un guadagno del 25% e 34% è alta. Se consideriamo che questa è solo una singola scommessa, all’interno di un anno di giocate, il vantaggio di utilizzare il Betting Exchange è considerevole.
Considerate che ai fini della simulazione naturalmente stiamo considerando il sito betfair.it, legale, autorizzato da AAMS, quindi perfettamente utilizzabile da tutti gli italiani.

Domande e risposte

A questo punto possono nascere alcune domande a cui andiamo a rispondere di seguito.
Il profitto è sempre molto più alto?
No, dipende sempre dalle singole partite e dai singoli mercati, ma in una situazione tipica, il Betting Exchange offre sempre quote più alte dei bookmaker tradizionali.
La stessa cosa vale per tutti i bookmaker tradizionali?
Sì, qualunque sia il bookmaker tradizionale, alla lunga saranno sempre più alte le quote dei siti Betting Exchange rispetto a quello del mercato tradizionale.
Perché allora non si utilizza sempre il Betting Exchange?
Sono sempre di più gli utenti infatti che utilizzano il Betting Exchange, si tratta di un mercato in continua crescita in Italia (vedere Boom del Betting Exchange in Italia), molti però ancora non lo conosco oppure pensano che sia complicato da comprendere, ma in realtà è molto più facile di quel che si creda.
Purtroppo gira molta cattiva documentazione in rete che complica, forse anche volutamente, le cose. Se volete invece imparare bene e gratis il Betting Exchange dalla A alla Z, siete già sul sito giusto. Dovete solo concentrarvi e studiare partendo dall’articolo Come iniziare con il Betting Exchange. Vi consigliamo quindi di evitare di andare al di fuori di siti differenti da BettingExchange.it, perché rischiate solo di confondervi le idee.
Ci sono casi in cui il Betting Exchange non riesce ad offrire quote migliori?
Sì, come anticipato, pur essendo la quasi totalità delle volte con quote superiori, o quantomeno uguali, possono capitare dei casi isolati di quote più alte su un bookmaker tradizionale, ma in un caso normale, sarà sempre il Punta e Banca ad avere quote migliori.
Quello che invece può capitare è che manchino le quote, magari dovute al fatto che non c’è abbastanza liquidità, ma parliamo di partite o mercati minori. Su un mercato 1X2 ad esempio di Serie A come quello preso in esame, state sicuri che otterrete quote migliori sul Betting Exchange, quindi già il solo fatto di scommettere sul mercato italiano, dovrebbe portarvi ad iniziare ad utilizzare il Punta e Banca per poi magari scoprire tutti i vantaggi documentati su questo sito.
C’è un motivo per cui non usare il Betting Exchange?
Assolutamente No. Una volta che si inizia ad usare il Betting Exchange si scopre di aver un maggior controllo della scommessa. Quindi, a prescindere dal discorso quote, si hanno numerosi vantaggi tra cui il fatto di poter uscire con un semplice clic dalla giocata in anticipo.

Come Registrarsi

Se ancora non utilizzate il Betting Exchange, potete farlo ora registrandovi o su Betfair o Betflag o su entrambe usando questi link:
1) Registrazione Betting Exchange con Betfair
2) Registrazione Betting Exchange con Betflag

{ 1 commento }
  • Alginus

    Io uso sempre e solo il Betting Exchange, per tutti i motivi elencati in questo esaustivo articolo.

    Rispondi
Scarica Gratis la Guida Betting Exchange in PDF:
– Introduzione al Betting Exchange
– Differenze con le scommesse tradizionali
– I vantaggi del Punta e Banca
– Cosa significa puntare e bancare scommesse
– Cosa è l’abbinamento delle scommesse
– Cosa è lo Scalping
– Come fare soldi prima che inizi l’evento
– Gli strumenti per fare soldi con il Punta e Banca

CLICCA QUI PER AVERLA (E’ GRATIS)!

Inserisci un commento o una domanda