Come interpretare i dati della profondità di mercato

Abbiamo già avuto modo di spiegare cosa è la profondità di mercato nel Punta e Banca usiamo ora la nostra lente di ingrandimento per avere un maggiore dettaglio dei dati disponibili in piattaforma e come poterli interpretare a nostro vantaggio per chiudere degli ottimi scambi scommesse. Prendiamo il match Juventus-Roma di seguito: Come abbiamo visto nel […]

Lente ingrandimentoAbbiamo già avuto modo di spiegare cosa è la profondità di mercato nel Punta e Banca usiamo ora la nostra lente di ingrandimento per avere un maggiore dettaglio dei dati disponibili in piattaforma e come poterli interpretare a nostro vantaggio per chiudere degli ottimi scambi scommesse.

Prendiamo il match Juventus-Roma di seguito:
Quote Scommesse

Come abbiamo visto nel precedente articolo abbiamo già in questa fase la possibilità di ottenere molte informazioni utili, cliccando comunque sull’icona con il grafico accanto alla quota è possibile vedere un ulteriore dettaglio con molti altri dati utili denominato “Scambiate e disponibili” che andiamo ad analizzare. In questa simulazione facciamo clic sull’icona accanto alla Juventus, quindi relativa al segno 1.
Nota: per sapere come interpretare il grafico Betfair clicca qui

Liquidità
Quello che otteniamo è una tabella che indica nella colonne “Punta” e “Banca” le scommesse in attesa dei essere abbinate, mentre nella colonna “Scambiate” il volume di abbinamenti già conclusi.
Nel gergo tecnico questa tabella è chiamata “Ladder” cioè “scala “dal relativo termine inglese.

Come interpretare questa tabella?
Questo ladder ci consente di capire quale è la direzione del mercato, cioè dove è che gli utenti stanno andando. In particolare possiamo notare che il volume maggiormente scambiato è stato a 1.72 con $13.112 e vediamo che la direzione è ribassista, cioè verso il basso. Infatti sono scambiate $3.918 a 1.71, $1.838 a 1.70 e addirittura, seppur solo per $60 si arriva 1.69.
Inoltre vedendo la colonna Punta possiamo notare che è possibile puntare a 1.70 fino a $2.445.
Il movimento è ribassista perché se la quota dell’1 della Juventus prima veniva scambiata a 1.73, poi a 1.72, poi a 1.71 ora è scambiata solo a 1.70.

Come trarre profitto dall’analisi della profondità di mercato?
Come diciamo sempre nel Punta e Banca dobbiamo capire quale sarà l’andamento dell’evento e in questo caso potremmo aggiungere quale sarà l’andamento del mercato. Infatti se come sembra il movimento è ribassista e mancano come in questo caso 48 ore all’evento è possibile che continui a scendere.
A quel punto quello che potremmo fare in questo caso è puntare sulla quota di 1.70 per poi rivenderla quando questa scenderà ulteriormente e ne trarremo un profitto.

Ad esempio se pensiamo che la quote della Juventus scenderà ulteriormente potremmo chiudere il trade puntando a 1.70 e bancando a 1.67 come mostrato di seguito.
Profitto
In questo caso se la Juventus vincerà avremo un profitto di 2.33 euro (70 del punta meno i 67.67 della responsabilità del banca) negli altri casi avremo una vincita di 1 euro (dato da i 101 vinti con il banca meno i 100 euro messi sul Punta).

Quindi analizzare il trend del mercato e volumi scambiati è molto importante. Naturalmente non è legge ma soprattutto analizzando nel prematch questi è possibile fare degli ottimi trade.

Cosa succede se puntiamo l’1 nel prematch e poi il trend non risulta ribassista?
Nel caso specifico se si punta sull’1 e sulla favorita è comunque una buona scommessa che si può tenere in corso d’opera.
Il consiglio è quindi sempre quello di considerare il trend del mercato ma anche quello di assicurarsi che nel caso in cui non si riesca a raggiungere un trade nel prematch si possa rimanere con una buona schedina, dopotutto puntare sull’1 della Juventus è una scelta che ci può stare.

I dati vanno comunque verificati con la nostra esperienza
Naturalmente il nostro obiettivo è dare i principi e consigli per vincere poi ogni partita è se stante, ne è la dimostrazione che malgrado vi siano questi numeri nel caso specifico di Juventus-Roma la quota non ci sembra corretta. La nostra sensazione è infatti che la Juventus possa uscire vincente dall’incontro ma che almeno nei primi minuti possa avere difficoltà e quindi durante il Live la quota più che scendere dovrebbe salire.
Questo è il bello del Punta e Banca sapere interpretare al meglio cosa succederà e muoversi in anticipo.

Quindi cosa fare se come in questo caso la nostra sensazione dice una cosa e il mercato un’altra. Dipende dal momento, nel prematch potrebbe valere la pena seguire il mercato e fare quanto detto nell’esempio precedente.

Se invece giochiamo il match in Live e tenendo conto della nostra sensazione che almeno nei primi minuti la Juventus possa avere difficoltà a segnare potremmo pensare di bancare i bianconeri o di puntare sulla X e rivenderla all’inizio del match dopo che le quote saranno variate a nostro vantaggio.

Per maggiori informazioni sulle strategie di mercato clicca qui


Info per chi vuole aprire un conto di gioco

Per utilizzare il betting exchange è possibile registrarsi a Betfair o Betflag, ecco di seguito una comparazione dei bonus disponibili:
Betfair: bonus rimborso del 100% fino a 50 euro + 5 euro a settimana.
Clicca qui per info su come aprire conto Betfair

Betflag: 20 euro senza deposito + fino a 1000 euro sul primo deposito. Commissione all'1,5% exchange per i nuovi utenti
Clicca qui per info su come aprire conto Betflag

Riservato ai maggiorenni. I siti indicati sono autorizzati dallo Stato italiano. Giocare con moderazione, il gioco può creare dipendenza.

2 commenti

  • Aggiornamento a 30 ore circa dalla partita.
    La nostra sensazione che la quota non fosse corretta si è rivelata azzeccata, il mercato dopo un iniziale trend ribassista è passato ad un trend rialzista ed ora la quota per il Punta è scambiato a 1.74 una quota molto più vicina al reale valore. Quindi come detto nell’articolo la lettura dei dati deve comunque essere verificata sempre con la nostra esperienza.

  • Azzeccata anche la previsione Live, la Juventus ha vinto e il primo goal non è arrivato nei primissimi minuti ma al 18′. Questo conferma che è fondamentale non solo saper leggere i dati ma saper ragionare con la propria testa e capire quale sarà la direzione dell’incontro.