Ladbrokes Betting Exchange lancio in beta sul .com

Ladbrokes ha rilasciato in versione beta il Betting Exchange sul sito ladbrokes.com. Come abbiamo già riportato Ladbrokes ha acquisito Betdaq, la seconda piattaforma di bet exchange più famosa dopo Betfair, e ora prova a lanciare la piattaforma con il suo marchio. Ladbrokes e Betdaq rimarranno due marchi differenti. Per i trader italiani comunque cambia poco […]

Ladbrokes Betting Exchange
Ladbrokes ha rilasciato in versione beta il Betting Exchange sul sito ladbrokes.com. Come abbiamo già riportato Ladbrokes ha acquisito Betdaq, la seconda piattaforma di bet exchange più famosa dopo Betfair, e ora prova a lanciare la piattaforma con il suo marchio.
Ladbrokes e Betdaq rimarranno due marchi differenti. Per i trader italiani comunque cambia poco poiché nessuno dei due siti accetta utenti italiani, inoltre il punta e banca di Ladbrokes non è in realtà disponibile a tutti ma solo ad alcuni utenti in modalità Beta.

Ecco la schermata che si presenta agli utenti italiani che provano ad accedere, tra l’altro la stessa identica di Betdaq.
chiusura-italia

La data di uscita definitiva è quindi rimandata probabilmente a dopo il 2014.
La presenza sul mercato di Ladbrokes è vista con molta diffidenza perché potrebbe in realtà creare un ulteriore spezzettamento della liquidità ma questo sarà da vedere mentre è interessante notare che il fatto che non accetti utenti italiani può essere un passaggio verso una possibile licenza AAMS.
Da notare che già in passato Ladbrokes era in possesso di una licenza AAMS ma il sito italiano www.ladbrokes.it era più che altro un sito sperimentale. Ora che la società si sta rafforzando anche con il prodotto dell’exchange e ora che il punta e banca è stato legalizzato nel nostro Paese è possibile che nei prossimi mesi il bookmaker consideri l’ipotesi di aprire di nuovo il sito legale AAMS.


Info Offerte Nuovi Registrati

Betfair: 100% Rimborso Exchange fino a €50. [APRI SITO]

Betflag: commissioni 2%. [APRI SITO]

Riservato ai maggiorenni. I siti indicati sono autorizzati dallo Stato italiano. Giocare con moderazione, il gioco può creare dipendenza.

Aggiungi commento