Cosa fare in caso di sito Betfair.it momentaneamente non disponibile

betfair non funzionaDal pomeriggio di mercoledì 4 febbraio 2015 il sito betfair.it non consente di connettersi e non è quindi possibile scommettere con il bookmaker inglese, di seguito spieghiamo quale è la situazione e cosa fare in questi casi.

Problemi di accesso

Tutti i siti dei bookmaker possono avere dei problemi di accesso sebbene ci siano professionisti che lavorano attivamente per garantire che il servizio sia sempre attivo. Questo è nella natura dei siti web che per cause diverse possono bloccarsi, problemi della rete ad alta velocità, attacchi hacker o semplici manutenzioni programmate.

Se da una parte il livello di tutti i bookmaker è simile, quindi il sito Betfair garantisce gli stessi standard qualitativi di qualsiasi altro sito del settore, il problema nasce per la peculiarità del suo prodotto di forza cioè il betting exchange.

Il sito Betfair sta diventando sempre più famoso proprio grazie al Punta e Banca, la nuova tipologia di scommesse che sta piacendo sempre di più agli scommettitori italiani, ma mentre su un bookmaker classico una eventuale interruzione del servizio non viene percepita perché una scommessa una volta realizzata non si può più toccare, con il betting exchange le cose cambiano.

Con il punta e banca infatti gli scommettitori possono in ogni momento uscire in anticipo da una scommessa o modificarla pertanto nel momento in cui il sito non è più disponibile viene percepito in maniera molto più forte dagli utenti che un qualsiasi bookmaker tradizionale. Per fortuna una soluzione c’è sempre e la spieghiamo in questo articolo.

Ecco cosa compare collegandosi al sito betfair in caso di blocco non previsto.
sito betfair non disponibileCon questa schermata non è possibile effettuare nessun tipo di operazione. Per qualche ora mercoledì 4 febbraio è stato possibile continuare ad utilizzare normalmente il betting exchange attraverso Fairbot verso la sera poi non è stato possibile utilizzare neanche questa soluzione.

Cosa fare allora in questo casi? Lo spieghiamo di seguito.

Cosa fare in caso di blocco

In Italia abbiamo la fortuna di avere due bookmaker betting exchange con i quali puntare e bancare scommesse, oltre a Betfair c’è infatti Betflag. Già in passato abbiamo spiegato i vantaggi di registrarsi ad entrambi i siti che in primis sono la possibilità di evitare situazioni di blocco come quella in oggetto e quella di cogliere delle opportunità di arbitraggio.

Quindi per continuare a puntare e bancare con le partite del giorno è sufficiente avere un conto aperto con Betflag e giocare normalmente sulla sua piattaforma.

L’utilizzo di Betflag è ottimo anche in caso di copertura di eventuali scommesse rimaste aperte con Betfair e che non è stato possibile chiudere. Ad esempio se si era bancato ieri mattina l’Inter contro il Napoli a quota 5.00, si poteva chiudere verso il 75′ con un Punta su Betflag a 8.00. Certo, ci sarebbe stata una vincita leggermente inferiore per via della commissione del 5%, ma comunque si sarebbe chiusa comunque la scommessa in anticipo, con tutela del capitale e con profitto.
Per maggiori informazioni su questa tecnica è possibile consultare la tecnica dell’arbitraggio tra siti betting exchange.
In alternativa è possibile coprirsi, qualora non si debba bancare ma solo puntare con un bookmaker tradizionale come ad esempio Stanleybet (info qui).

Rimborsi e annullamenti scommesse

Un tema molto attivo in caso di sito Betfair non disponibile è quello relativo alla possibilità di ottenere un rimborso per eventuali scommesse Punta e Banca piazzate. La richiesta dell’utente medio è in genere di avere un rimborso da parte di Betfair poiché non è riuscito poi a chiudere la scommessa.

Questo è un tema già ampiamente trattato dalla nostra redazione e vi rimandiamo all’approfondimento Le scommesse exchange in caso di blocco non programmato per un’ampia trattazione.

Sintetizziamo di seguito i punti principali. Sia il regolamento di Betfair, sia la normativa italiana al momento non prevedono un rimborso in questi casi. Anche il sito betfair.com per intenderci presenta lo stesso problema e anche in quel caso non sono previsti rimborsi.

La logica è che quando si effettua una scommessa in modalità betting exchange è comunque considerata come una scommessa classica. La possibilità di effettuare una chiusura anticipata non è garantita, per questo motivo la soluzione migliore è quella di aprire un conto su Betflag per compensare a eventuali situazioni di questo tipo.

Quello che abbiamo proposto a Betfair nel nostro approfondimento è di far si che tutte le scommesse betting exchange relative ad un match che rientrano nel periodo del blocco siano annullate. Questa ci sembra la soluzione più logica e tutelante per tutti gli utenti.

Il paradosso è che alcuni utenti però non sono d’accordo su questa impostazione, molto probabilmente per ignoranza in materia. Quello che vorrebbero gli utenti è la “botte piena e la moglie ubriaca”, per intenderci quello che chiedono è che se la scommessa betting exchange risulterà vincente allora gli sarà pagata, se sarà perdente sarà rimborsata. E’ chiaro che questi utenti utenti devono ancora comprendere bene il meccanismo del Punta e Banca dove il bookmaker fornisce la piattaforma ma la giocata viene effettuata tra gli scommettitori.

Quindi prima ancora che Betfair devono essere gli utenti a capire che l’annullamento è la scelta migliore in queste situazioni. Da parte nostra continueremo a spingere su questa soluzione per il futuro, nel frattempo abbiamo fornito le indicazioni per essere certi che anche in caso di blocco tutti i nostri utenti della community sappiano sempre cosa fare.

Informazioni Utili

Clicca qui per informazioni sui siti legali che offrono il Betting Exchange


Il gioco è riservato ai maggiorenni e può creare dipendenza. Gioca solo su siti legali AAMS.

Segui il sito Betting Exchange tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

3 commenti

  • Gentile Redazione,

    grazie per aver ricostruito la situazione. In effetti l’annullamento delle scommesse è la soluzione ideale, ieri ho vinto grazie al Napoli ma in altri casi avrei potuto perdere e quindi sono perfettamente d’accordo su annullare in queste situazioni sia le vincite che le perdite.

    Vorrei chiedervi poi se si sa qualcosa sui tempi di ripristino del servizio?
    Grazie

    Giancarlo

  • In effetti il problema delle interruzioni è molto sentito. Avere posizioni aperte e non potersi coprire per chi gioca in betting exchange è “drammatico”. Fortunatamente avevo chiuso tutte le scommesse prima del blocco.
    Mi associo a quanto da voi suggerito credo che l’annullamento delle scommesse in atto (magari dopo un tempo stabilito che ne so dopo mezz’ora/un’ora di interruzione del servizio) sia la cosa migliore.