Tar Lazio, Tassa 0,5% scommesse: ADM riveda le modalità di calcolo sul Betting Exchange

Nella sentenza pubblicata oggi da parte del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) per il Lazio si conferma che la tassa del Fondo SalvaSport, conosciuto anche come Tassa dello 0,5% sulle scommesse, dovrà essere pagata anche dagli operatori betting exchange, ma sarà necessario rivedere la formula di calcolo.

Non risulta” che l’Agenzia delle Dogane (ADM) e dei Monopoli “abbia svolto alcun approfondimento istruttorio finalizzato ad individuare le modalità di calcolo del prelievo” tenendo conto “della peculiarità di tale tipologia di gioco e del diverso ruolo svolto dal concessionario rispetto alle scommesse tradizionali”.

La giustizia italiana ha così confermato quanto andiamo sostenendo sin dal primo giorno in cui è stata varata una legge fatta male. La tassa dello 0,5% è giusto che sia pagata anche da parte degli operatori exchange, ma questa deve tenere conto delle caratteristiche specifiche del prodotto.

Il primo a segnalare l’errore di calcolo era stato l’autorevole quotidiano economico-finanziario IlSole24Ore, ma purtroppo, malgrado l’evidenza, la legge era andata avanti senza distinguere tra scommesse classiche ed exchange.

Quando poi, in un secondo momento, tramite un determinazione direttoriale l’ADM aveva provato a differenziare i due tipi di prodotto, aveva comunque inserito una modalità di calcolo non compatibile con l’exchange.

Un calcolo errato che ha costretto Betfair e Betflag a pagare una tassa molto più alta del dovuto e in alcuni casi è costata la chiusura delle scommesse in modalità Punta e Banca ad alcuni utenti.

Un danno per tutti, sia per gli utenti, sia per gli operatori, sia per lo Stato che ha visto indebolire il gioco legale a vantaggio di quello illegale.

Ora che finalmente il problema è stato riconosciuto anche dalla Magistratura italiana, speriamo che torni presto tutto nella normalità a partire dalla riattivazione di quegli utenti che erano stati estromessi dal betting exchange legale proprio perché l’errato calcolo della tassa portava a costi insostenibili.


Info per chi vuole aprire un conto di gioco

Per utilizzare il betting exchange è possibile registrarsi a Betfair o Betflag, ecco di seguito una comparazione dei bonus disponibili:
Betfair: bonus rimborso del 100% fino a 50 euro + 5 euro a settimana.
Clicca qui per info su come aprire conto Betfair

Betflag: 20 euro senza deposito + fino a 1000 euro sul primo deposito. Commissione all'1,5% exchange per i nuovi utenti
Clicca qui per info su come aprire conto Betflag

Riservato ai maggiorenni. I siti indicati sono autorizzati dallo Stato italiano. Giocare con moderazione, il gioco può creare dipendenza.

Giulio Giorgetti

Amministratore del sito Betting Exchange®

2 commenti

  • Ciao Giulio, ma quindi ora dobbiamo aspettare ADM che decida un nuovo metodo di calcolo corretto? Come è possibile farsi sbloccare l’account?

    • Ciao Davide, non mi risulta che ci siano conti bloccati per questo motivo, semmai è stato inibito l’accesso all’exchange ad alcune persone. Se rientri tra questi vedrai che ora che è stato confermato anche a livello di magistratura che il calcolo era errato si tornerà prima o poi alla normalità.
      Per i tempi non ti so dire, dipende dalla strategia del bookmaker. Avrebbe senso sia aspettare che arrivi il nuovo calcolo, sia sbloccare quegli utenti momentaneamente bloccati sapendo di avere la ragione da parte loro. Credo che in via precauzionale non si cambi nulla nel breve termine, ma è una mia sensazione. Più che giorni credo si parli di settimane.