Esclusiva: Anteprima del Betfair Betting Exchange

Come promesso la nostra redazione ha avuto modo di vedere in anteprima il Betting Exchange di Betfair Italia e scoprirne tutte le caratteristiche. Nel momento in cui vi scriviamo siamo ospiti di Betfair a Londra allo stadio “Stamford Bridge” per vedere la partita di FA Cup Chelsea-Stoke City e stiamo testando la piattaforma betting exchange […]

anteprima betting exchangeCome promesso la nostra redazione ha avuto modo di vedere in anteprima il Betting Exchange di Betfair Italia e scoprirne tutte le caratteristiche.

Nel momento in cui vi scriviamo siamo ospiti di Betfair a Londra allo stadio “Stamford Bridge” per vedere la partita di FA Cup Chelsea-Stoke City e stiamo testando la piattaforma betting exchange .it

Partiamo quindi con il descrivere come sarà il Punta e Banca in Italia grazie a Betfair che confermiamo lo rilascerà nelle prossime settimane.

Liquidità

La liquidità sarà italiana e sarà composta sia dai nuovi giocatori italiani sia dagli ex giocatori di betfair.com che avranno modo di continuare a giocare sul .it
La liquidità inoltre dovrebbe essere supportata da alcuni grandi clienti Betfair.

Palinsesti

Saranno disponibili i palinsesti messi a disposizione da AAMS inoltre Betfair nel tempo introdurrà alcuni palinsesti personalizzati che consentiranno di ampliare l’offerta standard.
Calcio e Tennis saranno i mercati che inizialmente avranno più interesse anche in base all’esperienza dell’utenza italiana.
Ippica e Levrieri non sarà inizialmente disponibile. Non si esclude tramite i palinsesti personalizzati la sua introduzione futura.

Cashout

Tramite il pulsante Cashout sarà possibile anche per utenti meno esperti di betting exchange poter chiudere un trade avendo una vincita minore ma garantita. Per maggiori informazioni sul Cash Out clicca qui

Decimali

Sarà possibile piazzare scommesse anche con decimali del tipo 2.65.

Vincita massima

La vincita massima e’ di 10.000 euro. Non esistono limiti di puntata purché la vincita massima sia di 10.000 euro.

Orari

Sarà possibile piazzare scommesse durante gli orari consentiti da AAMS, quindi non sarà possibile aprire o modificare le puntate e le bancate dalle 3 alle 7 di mattina. Le scommesse non abbinate verranno chiuse nell’orario 3 –  7.

Exchange games

In un primo momento non saranno presenti gli exchange game sulla piattaforma Betfair .it, l’attenzione maggiore nel momento del lancio sarà concentrata sul prodotto Sport.

Soldi reali

Il betting exchange .it di Betfair consentirà subito di giocare con soldi reali. Non è prevista la modalità For Fun, saranno messi a disposizione strumenti video e la guida testuale.
La nostra redazione continuerà a fornirvi gli strumenti formativi per poter ottenere il massimo dal Betfair Betting Exchange.


Siti e Bonus

Per usare le scommesse Exchange è possibile usare questi siti:

Betfair: 10 EUR subito + 400 EUR di benvenuto. Clicca qui per Visitare il sito

Betflag: Fino a 400 euro senza deposito per le scommesse. Clicca qui per Visitare il sito

Riservato ai maggiorenni. I siti indicati sono autorizzati dallo Stato italiano. Giocare con moderazione, il gioco può creare dipendenza.

29 commenti

  • Scusatemi, ma col discorso decimali solo multipli di 0.5 come si fa a chiudere perfettamente una operazione? Non doveva essere uno scambio scommesse? Mi pare invece che oltre alla liquidità e l’offerta limitata del palinsesto il nostro exchange sarà inferiore di moltissimo a quello inglese e mutilato di tante opzioni che rendono così interessante betfair.com… Personalmente penso di non aprire conti su betfair.it
    Buona serata e buon divertimento.

    • Ciao Davide, i 0.50 sono non sulla quota ma sull’importo giocato. Il pulsante Cashout semplificherà la gestione dell’Allgreen. Quali sono gli aspetti che oltre alla liquidità e al palinsesto non ti convincono?

      • Ciao Davide, ti informiamo che hanno aggiornato la piattaforma per consentire l’abbinamento anche di decimali del tipo 2.65.

        • Se non sarà possibile giocare uno stake del tipo 5 euro e 37 centesimi la limitazione c’è ed è pesante.
          Si potrebbe avere un chiarimento in merito ?
          Grazie

          • Oreste, abbiamo scritto che dovrebbe esserci. Non capiamo comunque quale problema dovrebbe dare la sua mancanza. Il problema potrebbe essere su piccoli importi. Facci un esempio pratico.

  • Sono un po’ deluso perché mi aspettavo una copia perfetta del .com, stessi eventi, stesse modalità, stessi orari. Il limite orario mi fa già capire che gli eventi americani non ci saranno mai e l’assenza dell’ippica mi delude moltissimo…sapevo che con la fine della possibilità di andare sul .com ci avremmo rimesso molto. La qualità e la quantità dell’offerta, così come descritta, non è lontanamente paragonabile al .com (voglio poi vedere tutta questa liquidità limitando l’accesso al mercato italiano). Spero che col tempo il .it diventi come il .com

  • La chiusura notturna di fatto taglia fuori la possibilità di avere in live qualche partita dell’ NBA americana. Un vero peccato perchè l’ NBA è uno dei mercati più interessanti, le oscillazioni di quota sono notevoli. E poi che senso ha sta’ chiusura dalle 3 alle 7??
    Sarà sempre così o si può sperare, col tempo, in un exchange aperto 24 ore?

    • Ciao Bettino, discorso orari dipende da AAMS e non da Betfair. Non sappiamo se in futuro verrà rivisto questo discorso. Capiamo che gli amanti dell’NBA possono risentirne ma in questo momento l’importante è partire e la messa gioca su Calcio e Tennis, ben l’85% delle scommesse online come puoi vedere dalla nostra infografica https://bettingexchange.it/infografica-il-betting-exchange-in-italia/ . Facciamolo partire poi si potrà migliorare.

  • Speriamo bene. I presupposti sono appena sufficienti. la chiusura notturna, la liquidità solo italiana, il palinsesto aams sono tutti insieme una nota dolente. E’ la classica riproposizione del problema che angoscia il nostro paese: la burocrazia. Lo stato che detta le modalità di esercizio dell’attività economica del privato, entrando nel merito; siamo per questa via ancora al medioevo.

    • Ciao Nicola, sicuramente il processo di introduzione del betting exchange .it è stato lento ma bisogna anche dire che l’Italia ha il merito di essere il primo paese in Europa ad aver introdotto il Punta e Banca in un mercato regolamentato. Pian piano anche le altre nazioni si adegueranno. Quindi la direzione è quella dettata da AAMS.

  • Ogni regola dovrebbe avere una ragione.
    Ora, posso capire la limitazione alla liquidità italiana che, immagino, possa dipendere da ragioni fiscali, ma francamente la limitazione d’orario dalle 3 alle 7 è incomprensibile e, come hanno scritto molti, taglia fuori gli sport americani e, attenzione, anche gran parte del tennis (penso ai tornei in Australia o Usa).e del calcio sudamericano. Qual è la ratio della chiusura dalle 3 alle 7? Vogliono mandarci a letto presto? Allora sarebbe più logico chiudere nelle ore mattutine (ad esempio dalle 7 alle 11) quando ci sono pochissimi eventi sia in Europa che oltre oceano.
    Poi (ma capisco che questo è un aspetto che interessa meno persone) trovo assurda l’assenza dell’ippica che è lo sport da scommessa per antonomasia e per tradizione.
    Insomma, è tutto molto bello per chi, fino ad oggi, ha scommesso con i bookmakers tradizionali e potrà così scoprire una modalità di gioco più divertente, intelligente e non disonesta (perché quella con il banco tradizionale lo è).
    Ma per chi era abituato al fantastico, mitico, inimitabile betfair.com, è una vera tragedia.

    • Ciao Marco, la domanda relativa all’orario dovrebbe essere rivolta ad AAMS. La logica ci fa pensare che si vogliano evitare orari in cui il giocatore potrebbe non essere in piena lucidità per diversi motivi e/o per evitare fenomeni ludopatici.
      Per quanto concerne l’ippica è un problema legato al fenomeno nazionale. Il mercato dell’ippica italiano è in grave difficoltà. L’ippica non è presente nel palinsesto AAMS, basta vedere qualsiasi altro bookmaker.
      Betfair è la prima che vuole introdurre anche l’ippica ma se non lo ha AAMS non può fare nulla. In teoria potrebbe esserci l’ipotesi che nel prossimo futuro tramite le scommesse personalizzate Betfair chieda ad AAMS l’introduzione di un palinsesto sull’ippica ma non è un buon modo di operare. L’ideale sarebbe averlo già definito di default.

      In un primo momento rimane il fatto che il giocatore italiano all’85% gioca su calcio e tennis e per far partire il prodotto è utile concentrarsi su quello. Mettere troppe problematiche insieme rischia di non far partire bene il progetto. E’ interesse comune, anche di quelli che amano l’ippica, fare si che ora il betting exchange .it parta al meglio.
      Se come crediamo il punta e banca in Italia inizierà a prendere piede allora sarà più facile pensare ad estensioni del gioco con nuovi palinsesti.
      Sul fatto che il betfair .it al giorno 1 non possa essere competitivo come il betfair.com lo abbiamo sempre detto. Abbiamo anche detto che però ci si può arrivare.
      Come le scommesse tradizionali negli anni sono diventate competitive come quelle del .com e anzi, se si considera la tassazione alla fonte addirittura migliori, la stessa cosa dobbiamo aspettarcela dal betting exchange .it
      Bisognerà solo capire quanto tempo ci vorrà e per questo punto al momento nessuno può dare una risposta prima che il punta e banca sia partito in Italia.

      • Riguardo agli orari imposti da AAMS poi n si capisce perchè nel poker on-line posso tranquillamente giocare 24h…

        • Interessante, allora questo problema sembra superabile in futuro se già un altro prodotto AAMS utilizzare le 24 ore su 24.

  • La chiusura del com è una vera tragedia!
    Per quanto mi riguarda sono convinto che il lancio del punta banca in Italia sarà un vero fallimento..
    Ancor di più dopo aver visto il sito Betfair.it che non offre nemmeno la doppia chance per le multiple..
    Spero di sbagliare ma sono pessimista..
    Avranno bisogno di studiarla bene la nuova piattaforma..

    Stupiteci!

    • Ciao Massimo, in futuro si. Betfair vuole replicare il successo che già ha avuto con il prodotto .com. Ora l’attenzione è far crescere il betting exchange .it partendo dagli sport presenti sul palinsesto AAMS, in particolare calcio e tennis. Una volta che il prodotto sarà partito e avviato si potrà estendere l’offerta agli exchange games.

  • Ciao, innanzitutto mi complimento per il lavoro che state svolgendo.
    Volevo chiedere data la grande visibilità di questo Sito se poteste inserire un Post che chiede la firma per la Liquidità Europea nel gioco online

    • Ciao Markino, grazie per i complimenti.

      Per quanto concerne il discorso della liquidità europea siamo i primi in Italia ad aver lanciato l’idea. Come abbiamo fatto notare AAMS e gli stessi bookmaker come Betfair già si stanno muovendo in questa direzione. Anzi è proprio l’Italia che fa da capofila a questa idea. Un post per richiedere le firme è quindi superfluo quando proprio i possibili destinatari non solo si stanno già muovendo ma sono quelli più interessati a questa logica.

      Purtroppo c’è parecchia disinformazione, noi stiamo cercando di rendere tutto più chiaro. Si tratta solo di tempo, bisogna dare modo al betting exchange .it intanto di uscire e poi svilupparsi.

      A tal proposito suggeriamo di leggere questo articolo dove è indicato chiaramente che è AAMS la prima ad essere interessata alla liquidità europea insieme naturalmente a Betfair: https://bettingexchange.it/la-verita-e-che-anche-aams-vuole-la-liquidita-internazionale/ .

      Inoltre suggeriamo di leggere anche questo articolo in cui mostriamo come i regolatori europei si stiano già incontrando da diverso tempo per andare in questa direzione: https://bettingexchange.it/regolatori-europei-a-roma-altro-passo-verso-la-liquidita-europea/

  • Buongiorno…sicuramente all’inizio ci sarà da lavorare per migliorare il prodotto .it (quello .com va da 14 anni ed è una meraviglia)…
    sicuramente non sarà possibile fare scalping (a meno di giocare grosse cifre…)…
    sicuramente non ci sarà l’ippica…
    ho anche dubbi sulla liquidità dei mercati…
    bisogna poi vedere cosa sarà in palinsesto e cosa no…
    insomma siamo lontani anni luce…ma dobbiamo accontentarci siamo in Italia (spero che non togliate questa mia battuta)…
    detto questo vi ringrazio per il bel lavoro che fate…

    • Ciao Massy, si assolutamente. Si tratta di farlo andare pian piano. In realtà nel 2000 quando partì il betting exchange .com non andrò subito liscia, per assurdo l’inizio del betting exchange .it dovrebbe essere migliore del .com 🙂
      Detto questo il fatto che al giorno 1 il betting exchange .it non possa competere con l’attuale .com è un punto fermo che abbiamo sempre detto, facciamolo crescere e con il tempo avremo un prodotto di qualità.

  • Buongiorno. Una domanda.
    Mi sembra che la commissione applicata da betfair sarà uguale a quella del .com ossia del 5% (con eventuali tassi di sconto aggiuntivi).
    In Italia la tassazione max. teorica mi pare sia del 10%.
    E’ legale, quindi, applicare in Italia la Premium Charge che supera abbondantemente il 10% ?

    • Ciao, il 10% non è la tassazione ma la commissione. La tassazione è del 20% ed è inclusa comunque nelle commissioni quindi non la percepisci.
      Per quanto riguarda la commissione massima ti confermiamo che è dal 10% e che il betting exchange .it avrà le stesse percentuali del .com quindi dal 5% a scendere fino al 2%. In merito alla Premium Charge abbiamo chiesto informazioni, pubblicheremo un posto specifico.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Refresh