Perché l’Ippica non sarà presente all’inizio nel Betting Exchange .it

Abbiamo già presentato in esclusiva le caratteristiche del betting exchange .it dopo aver avuto modo di vedere in anteprima la piattaforma di Betfair. Dal nostro report avrete notato che non ci sarà la possibilità di puntare e bancare i cavalli andiamo quindi a capire quali sono i motivi e se sarà possibile farlo in futuro. […]

betting exchange ippicaAbbiamo già presentato in esclusiva le caratteristiche del betting exchange .it dopo aver avuto modo di vedere in anteprima la piattaforma di Betfair. Dal nostro report avrete notato che non ci sarà la possibilità di puntare e bancare i cavalli andiamo quindi a capire quali sono i motivi e se sarà possibile farlo in futuro.

Le scommesse sull’Ippica sono molto amate all’estero tanto che i cavalli sono è tra gli sport preferiti dagli scommettitori betting exchange che affiancano in genere a questa tipologia di scommesse anche le corse sui levrieri..

Perché l’ippica non sarà presente all’inizio

Ippica e Levrieri invece saranno assenti per diversi motivi in Italia. Andiamoli a vedere.

1) Il Punta e Banca in Italia si baserà sul palinsesto AAMS e attualmente le scommesse sui cavalli utilizzano un protocollo a parte che non è quello principale utilizzato dai bookmaker. Il protocollo per l’ippica è molto diverso tecnicamente richiedendo quindi una implementazione impegnativa per i bookmaker che vogliono adottarla e che in termini numerici, considerando il volume di gioco presente, non è particolarmente allettante.

2) Il protocollo specifico sui cavalli inoltre si riferisce principalmente alle sole competizioni italiane e quindi a prescindere non sarebbero presenti molte corse internazionali come quelli in USA, Gran Bretagna, Irlanda,  Nuova Zelanda, Russia ad esempio.

3) Il mercato delle scommesse online in Italia è concentrato principalmente su calcio e tennis che insieme fanno l’85 del giocato. L’ippica è quindi poco stimolante per i bookmaker italiani.

Le speranze per l’introduzione dell’ippica in futuro

Vogliamo comunque pensare positivo e dare qualche spiraglio di speranza per una possibile futura introduzione dell’ippica nel betting exchange in Italia.

1) Prima di tutto l’Ippica è perfetta per fare trading sportivo e come abbiamo avuto modo di dire in passato ci sono molti professionisti che amano utilizzare solo il punta e banca sui cavalli (spesso alternandoli con i levrieri). Quindi se fino ad oggi non ha avuto senso spingere sull’ippica con l’introduzione del betting exchange .it potrebbero esserci gli giusti stimoli per ampliare l’offerta in Italia e rilanciare il comparto ippico in Italia.

2) Abbiamo sempre detto che il Betting Exchange .it all’inizio non potrà essere paragonabile all’attuale sito betfair.com. Questo è normale. L’Italia è la prima nazione che inserirà il Punta e Banca in un mercato regolamentato e stiamo parlando di un prodotto innovativo e impegnativo. Lo stesso sito Betfair.com quando iniziò aveva poca liquidità e pochi mercati, solo il tempo gli ha dato modo di essere quel prodotto che è ora. Facendo crescere il betting exchange .it possiamo pensare che nel futuro a regime si possano inserire altri tipi di palinsesti.
La stessa cosa è successa quando è partito il mercato delle scommesse online in Italia, c’è voluto tempo prima di arrivare all’ampiezza dei palinsesti attuali.
Quindi bisogna dare il tempo al tempo. Facciamo partite il betting exchange .it avendo in primis calcio e tennis, lasciamo che maturi e poi sarà più facile ampliare l’offerta con nuovi palinsesti tra cui anche l’ippica e i levrieri.


Info per chi vuole aprire un conto di gioco

Per utilizzare il betting exchange è possibile registrarsi a Betfair o Betflag, ecco di seguito una comparazione dei bonus disponibili:
Betfair: bonus rimborso del 100% fino a 50 euro + 5 euro a settimana.
Clicca qui per info su come aprire conto Betfair

Betflag: 20 euro senza deposito + fino a 1000 euro sul primo deposito. Commissione all'1,5% exchange per i nuovi utenti
Clicca qui per info su come aprire conto Betflag

Riservato ai maggiorenni. I siti indicati sono autorizzati dallo Stato italiano. Giocare con moderazione, il gioco può creare dipendenza.

11 commenti

  • è un peccato che manchi l’ippica, ma a questo punto va bene partite solo con il calcio e tennis, sono quelli che uso di più dopotutto. Ci sono aggiornamenti sui tempi di rilascio?

  • E’ da un pò che vi leggo e vi faccio i complimenti per tutti gli argomenti e per il modo in cui li trattate. Volevo dire una cosa in merito alla mancanza di ippica nel nuovo betting exchange. Io pratico trader sulle corse (inglesi principalmente) nel prelive (dove gli andamenti delle quote “regalano” buoni margini). Qualche volta mi diverto, se ho tempo, nel live sempre sulle corse inglesi (più difficile…i motivi principalmente sono da ricercare nel ritardo con cui vengono trasmesse le immagini…ed all’occhio clinico che uno ha :)) ). Un betting exchange senza ippica per me non è molto allettante. Capisco comunque che fare exchange sulle corse italiane non avrebbe senso (innanzitutto poco movimento)…capisco un pò meno il motivo per cui non sarebbe possibile tecnicamente farlo su corse straniere (attualmente nel palinsesto ippico sono inserite anche corse straniere)…sicuramente, come dite, c’è poco movimento e quindi poco margine (per i book) che preferiscono (spero solo per ora) “tagliare” l’ippica. Detto questo vi rinnovo i complimenti…

    • Ciao Massy, prima di tutto grazie per i complimenti.
      Come abbiamo scritto l’Ippica è sicuramente uno degli sport più adatti e preferiti da chi utilizza il Punta e Banca (https://bettingexchange.it/quali-sono-gli-sport-preferiti-dai-trader-sportivi/), la situazione italiana però è quella presentata. Hai ragione quando dici che il palinsesto attuale ha anche alcune corse straniera ma si basa principalmente su quello italiano. Naturalmente se tu sei abituato a usare l’ippica è normale che reputi poco allettante il betting exchange italiano ma come abbiamo scritto la speranza è che una volta che il prodotto inizia ad ingranare verrà alimentato con nuovi palinsesti e anzi potrebbe diventare da traino per rilanciare sia il comparto dell’ippica in Italia sia le scommesse sui cavalli.

    • Ippica subito!
      Le corse inglesi e americane farebbero movimento.
      Oggi c’è poco movimento per l’ippica online semplicemente perché non c’è…inseritela con il live video e poi mi direte…

      • Marco siamo a favore dell’introduzione dell’ippica e lo è anche Betfair, crediamo che molto probabilmente in futuro verrà introdotta ma non ora. Abbiamo spiegato i motivi e abbiamo già detto che siamo ottimisti per una sua introduzione futura.

        • Il problema e’ che non c’e’ fiducia nell’ippica italiana e quindi l’exchange ha senso se si puo’ usare soprattutto sulle corse ippiche inglesi, dove essendoci giocate anche su un cavallo davanti all’altro, i fantini sono obbligati a montare sino al palo di arrivo anche se si trovano nelle ultime posizioni, cosa che in italia per adesso e’ una pura utopia i fantini in italia appena battuti fermano il cavallo senza dare la possibilita’ al giocatore di intuire il potenziale del cavallo per le corse future.
          Comunque spero che l’ippica sia presto negli exchange italiani in quanto sicuramente dara’ una mano al settore che in questo momento ha toccato il fondo non so’ chi ha mai frequentato il settore in prima persona, io ho frequentato e frequento San Siro a Milano e posso dirvi che una volta si andava in scuderia alle dieci del mattino ed era piena di gente di cavalli che venivano fatti passeggiare a mano e tanti piccoli proprietari con speranze di avere in mano un campione ma alla fine erano contenti anche di vincere nelle ultime categorie perche’ alla fine lasciando da parte i soldi la soddisfazione era tanta ugualmente, adesso ti sorprendi se un artiere passeggia dopo le dieci del mattino con un cavallo. Questa novita’ dell’exchange sicuramente appassionera’ molti giocatori italiani che non sono appassionati di ippica e dara’ linfa vitale al settore. Lo’ so’ che saro’ andato un po’ fuori tema e ho scritto un poema ma l’ippica e’ il fulcro delle scommesse e non poterne usufruire e’ veramente un peccato, speriamo che quanto detto precedentemente da Voi ossia che in futuro ci sara’ sia verita’.

          • Ciao Davide, la maturazione del betting exchange con l’introduzione di nuovi palinsesti tra cui l’ippica e l’ampliamento ad una liquidità europea condivisa in futuro è uno dei nostri obiettivi. Quello che vogliamo è avere nel tempo è un betting exchange .it in linea con quello .com

          • Buongiorno ecco le parole che aspettavo. Primo senza l ippica le scommesse non sono allettanti….la gioia di vincere con un cavallo a 30/1 e’ impagabile..Secondo me bisogna arrivare ad avere betfair.it con lo stesso palinsesto e la stessa liquidita’ del .com . Ma qual’e’ il motivo che lo impedisce?

  • x alberto: Per l’Ippica c’è una questione legata alla normativa italiana, tutti gli operatori sono comunque favorevoli al cambiamento, ora dipende dalla politica, vedi qui https://bettingexchange.it/il-rilancio-dellippica-nelle-scommesse-online-e-possibile/

    Per quanto riguarda un .it come il .com è un nostro obiettivo e lo è anche quello di Betfair https://bettingexchange.it/betfair-punta-ad-un-betting-exchange-it-simile-al-com/

    Per la liquidità sta crescendo di giorno in giorno e i tempi di maturazione stanno seguendo il loro percorso, vedi qui https://bettingexchange.it/la-roadmap-verso-la-maturazione-del-betting-exchange-it/